INTERNI D’AUTORE: Auguri Liszt!

12 aprile 2011
centrostudi_master

Con la Rassegna Interni d’autore festeggiamo il Compleanno di Liszt con Rina Cellini e Dario Favretti: pianoforte a quattro mani.

Franz Liszt (1811-1886)
Les Préludes
Rapsodia ungherese n. 2 (trascrizione Bendel)
Nocturne d’après le Sonnet 104
Mephisto Valzer
Tasso. Lamento e trionfo

Rina Cellini è nata a Venezia dove si è formata sia dal punto di vista culturale che da quello professionale e artistico. Ha studiato al “B. Marcello” con Sergio Lorenzi, Luisa Baccara e Gino Gorini: con quest’ultimo si è diplomata a pieni voti. E’ diplomata, inoltre, in canto ramo didattico e ramo cantanti. Nel corso della sua carriera ha tenuto e tiene concerti in Italia e all’estero come solista, in duo pianistico, in varie formazioni cameristiche, in orchestra e per clavicembalo. Ha un vasto repertorio, dalla musica rinascimentale a quella classica e romantica sino alla contemporanea (ha più volte partecipato, tra gli altri, ad Aterforum Festival). Molto attiva come solista e solista con orchestra ha inciso, con critiche favorevoli, in Italia, Francia e Germania., per Bongiovanni, Pilz, Iktius, Video Radio ed Eurarte e ha effettuato delle registrazioni per RAI, Radio Vaticana, la TV di Monaco di Baviera, quella spagnola e per le principali TV private. E’ stata titolare di cattedra di Pianoforte Principale ai Conservatori di Verona, Adria e Ferrara. Nel 1985 è stata nominata Accademica della “R. Accademia Filarmonica” di Bologna “per chiara rinomanza nel campo dell’Arte musicale concertistica”.
Dario Favretti è diplomato in pianoforte, clavicembalo, musica corale e direzione di coro, composizione; è laureato in lettere moderne e in pedagogia col massimo dei voti e la lode. Come accompagnatore al pianoforte ha tenuto numerosissimi concerti presso enti e associazioni in tutta Italia. È consulente musicale del Teatro Comunale di Ferrara dal 1991 e dal 1993 è titolare di cattedra di pianoforte alla Scuola Secondaria Inferiore a Indirizzo Musicale “Boiardo” di Ferrara.

Ci vediamo martedì alle 21, l’ingresso è gratuito!